Online Ticket
Mostre di Arte Sacra

LA CROCE MISSIONARIA GLORIOSA

Interpretazioni contemporanee

“Oggi la maggior parte dell’umanità vive crocifissa dalla povertà, dalla fame, dalla scarsità d’acqua e dalla disoccupazione. Crocifissa è anche la natura lacerata dall’avidità industriale che si rifiuta di accettare limiti. Crocifissa è la Madre Terra, esausta fino al punto di perdere il suo equilibrio interiore, evidenziato dal riscaldamento globale. Uno sguardo religioso e cristiano vede Cristo stesso presente in tutti questi crocifissi. Il Venerdì Santo continua, ma non ha l’ultima parola. La risurrezione, come irruzione dell’essere nuovo è la grande risposta del Padre e la promessa per tutti noi, fino agli estremi confini della terra”.

Leonardo Boff

Nella grande varietà di immagini devozionali che la storia e la tradizione ci hanno consegnato, la Croce o il Crocifisso continuano ad avere larga diffusione e permangono come l’oggetto religioso cristiano per eccellenza: acquistati da devoti, pellegrini o semplici turisti presso i negozi di articoli religiosi o quelli in prossimità di chiese o santuari, e presenti nella grande maggioranza delle abitazioni, costituiscono parte rilevante del più generale settore devozionale in esposizione a Koinè. La rappresentazione del Crocifisso, come purtroppo gran parte delle immagini devozionali, tuttavia, nonostante il vento innovatore del Concilio Vaticano II che ha investito la Chiesa anche nelle sue espressioni artistiche, è rimasta legata a modelli iconografici spesso non più attuali.

Koinè 2020, in sintonia con l’afflato missionario di Papa Francesco, “Sogno una scelta missionaria, capace di trasformare ogni cosa”, e con il piano pastorale della Chiesa che è in Vicenza, “Battezzati e inviati per la Vita del Mondo”, iha ritenuto opportuno realizzare una mostra dedicata alla Croce, interpretata attraverso due ottiche: l’aspetto missionario che caratterizza la Chiesa contemporanea e l’aspetto del Crocifisso glorioso risorto che si affianca alla vita dei credenti

Attraverso questa Mostra si intende promuovere gradualmente l’adozione di linguaggi artistici e sensibilità contemporanee anche nella realizzazione (e diffusione) di immagini che non solo entrano nelle azioni rituali della Chiesa, ma sono legate al particolare sentimento di devozione dei fedeli.

VUOI PARTECIPARE ALLA MOSTRA E INVIARCI I TUOI BOZZETTI?

Hai tempo fino al 27 giugno per inviare la domanda di partecipazione.
Scarica il bando e scopri tutti i dettagli.
 
 
Download the english application form: