Online Ticket
News

“La semplicità è una ricchezza che evita il superfluo e accoglie solo il necessario, un dono che assorbe tutti gli altri", pertanto “la semplicità e la sobrietà del luogo della celebrazione deve essere illuminata dalla luce del buon gusto e dall'eleganza che nasce dalla vera umiltà cristiana.” MONS. GIOVANNI FALLANI

 
 
 
Gli oggetti usati per il culto della Chiesa cristiana cattolica sono numerosi e rispondono alle molteplici esigenze dell'assemblea che si riunisce all'interno delle chiese per la celebrazione eucaristica. Fra questi hanno grande importanza i vasi sacri e, in particolare, il calice e la patena in cui vengono offerti, consacrati e consumati il pane e il vino eucaristici. Nel culto eucaristico, affiancano il calice e la patena, anche la pisside, la teca e l’ostensorio
 
 
 
 
La mostra, destinata al pubblico dei visitatori di Koinè è un invito ad artisti, atelier e produttori che propongono suppellettili liturgiche in sintonia con gli orientamenti espressi dalla Chiesa cristiana cattolica a partire dal Concilio Vaticano II. Verranno selezionati vasi sacri che cercano un dialogo con la contemporaneità, con i suoi stimoli molteplici, con i suoi linguaggi e le attuali modalità espressive, attraverso una ricerca estetica originale, l’adozione di un registro espressivo equilibrato. Verrà dunque riservata una particolare attenzione alla sobrietà, alla nobiltà e alla bellezza da cercarsi più nella forma e nei materiali utilizzati che nella fastosità dell’ornato. Si porrà attenzione anche ai materiali utilizzati e alle loro qualità estetiche che non devono oltrepassare, comunque, i limiti del decoro e del “registro” equilibrato confacenti alla liturgia.