Online Ticket
Programma eventi

Fiori e liturgia: un binomio fondamentale nella celebrazione del mistero. I fiori hanno qualcosa di specifico da dire, ma perché possano realmente «esprimersi» è necessario che chi li compone sappia che cosa narrare, quale segno far parlare. E perché questo sia possibile deve frequentare luoghi speciali: il Lezionario, il Messale, la Sacra Scrittura. Luoghi in cui meditare e contemplare. Successivamente vengono forniti gli strumenti di base per far sì che ogni momento dell’anno liturgico possa trovare anche nel fiore presente nella liturgia la sua propria espressione.

Occorre un’iniziazione all’arte floreale per la liturgia per comprendere che non si tratta di pura decorazione allegorica o giustapposizione di elementi.  I fiori devono dire la loro parola specifica in coerenza con tutta la liturgia del giorno, come il canto e la musica o le immagini; solo così la loro presenza diventa «celebrazione del mistero».

Quello che si propone a coloro che svolgono l’umile servizio di fiorire le nostre chiese (sacristi, volontari, uomini e donne…) è di porre l’arte floreale a servizio della liturgia attingendo dalla Bibbia, dal Lezionario e dal Messale, quali fonti prime ed essenziali a cui ispirarsi. È un cammino di formazione il cui obiettivo è qualificare un ministero così importante nell’azione liturgica.

Il linguaggio floreale si aggiunge alla varietà e al complesso dei linguaggi che la liturgia assume per celebrare la salvezza: il fiore diventa parte della sinfonia dell’insieme accanto a tutte le espressioni dell’arte, poiché la Chiesa, nella sua liturgia, non ha mai escluso e non esclude nessuna espressione artistica (cfr. Ordinamento generale del Messale Romano, 325; Sacrosanctum Concilium, 123).

Nei corsi di arte floreale per la liturgia (che solitamente prevedono tre moduli) si insegna innanzitutto la liturgia della Chiesa, l’anno liturgico, le sue solennità e feste, i sacramenti, la preghiera delle Ore, l’uso dei libri liturgici, la familiarità con la Parola di Dio, specie con il Lezionario domenicale e festivo e la pratica della lectio divina. È importante dunque prima di tutto vivere la liturgia, vivere dei suoi canti, orazioni e testi biblici.

Questa spiritualità oggettiva protegge da allegorie o falsi e pesanti simbolismi di cui spesso si caricano i bouquets liturgici.

In un alternarsi di catechesi e laboratorio, si insegnano gli elementi indispensabili per comporre i fiori secondo forme di scuola e libere, classiche e moderne, si danno indicazioni sui materiali e su come custodire i fiori. Si insegna a leggere lo spazio liturgico e a sottolinearne le priorità. Coloro che partecipano a questi corsi fanno tesoro dell’insegnamento complessivo, imparano a valorizzare tutto, con il risultato di maggior senso, armonia, bellezza, ordine, risparmio e cura anche per la custodia dei beni artistici delle nostre parrocchie.

La Giornata è organizzata a cura delle Pie Discepole del Divin Maestro

 

PROGRAMMA

SESSIONE DEL MATTINO

ore 9.45

Registrazione dei partecipanti

ore 10.00

L’arte floreale per la liturgia: un ministero a servizio del Mistero. Il “lietissimo spazio” dei cinquanta giorni

 

Sr. M. Emmanuela Viviano                                                           

Liturgista PDDM

ore 14.00

 

Laboratorio: Fiorire la solennità di Pentecoste

Sr. M. Cristina Cruciani                                                                                                           Liturgista PDDM

 

ISCRIZIONI:


SESSIONE DEL MATTINO
LA PARTECIPAZIONE È GRATUITA. IL CORSO È A NUMERO CHIUSO E LE ISCRIZIONI SARANNO CHIUSE AL RAGGIUNGIMENTO DEL NUMERO MASSIMO DI ISCRITTI ACCETTABILI. L’ISCRIZIONE DOVRÀ ESSERE FATTA AL SEGUENTE LINK:
https://www.koinexpo.com/eventi/programma-completo-2020/programma-completo/e15561636/arte-floreale-servizio-liturgia.html

SESSIONE DEL POMERIGGIO – SOLO PER ISCRITTI ANCHE ALLA SESSIONE DEL MATTINO
IL LABORATORIO È A NUMERO CHIUSO, APERTO SOLO AI CORSISTI CHE PARTECIPERANNO ANCHE AL MATTINO. Il LABORATORIO PREVEDE UN CONTRIBUTO SPESE DI 10 € A COPERTURA DEL COSTO DEI FIORI. OGNI CONVEGNISTA POTRÀ PORTARE CON SÉ LA COMPOSIZIONE REALIZZATA.
IL PAGAMENTO AVVERRÀ DIRETTAMENTE AL LABORATORIO. 
L’ISCRIZIONE AL LABORATORIO PRATICO DOVRÀ ESSERE FATTA INVIANDO UNA MAIL A: serena.rizzotto@iegexpo.it 


ESONERO PER DOCENTI
IL MIUR HA CONCESSO AI DOCENTI DI RELIGIONE E DISCIPLINE UMANISTICHE ED ARTISTICHE DELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO A LIVELLO NAZIONALE L’ESONERO DALL’OBBLIGO DI SERVIZIO PER LA GIORNATA DI PRESENZA AI CONVEGNI. 
• I docenti potranno scaricare la delibera presente sul sito www.koinexpo.com  e consegnarla ai dirigenti scolastici.
• Per ottenere la certificazione di partecipazione dovrà essere inviata una richiesta scritta a:  serena.rizzotto@iegexpo.it  indicando nome e cognome, scuola di afferenza, convegni a cui si intende partecipare.
• Il Certificato potrà essere ritirato all’uscita dei Convegni all’ingresso della Fiera, CASSA ACCREDITI.

CREDITI PER STUDENTI
QUALORA PREVISTO DAL PIANO DI STUDIO DELLA SINGOLA SCUOLA O ISTITUTO, IL CONVEGNO RILASCIA UN CERTIFICATO PER IL MONTE ORE DI PRESENZA, DA UTILIZZARE AI FINI DEL RICONOSCIMENTO DI ATTIVITÀ EXTRACURRICOLARI. 
• Per ottenere la certificazione di partecipazione dovrà essere inviata una richiesta scritta a:  serena.rizzotto@iegexpo.it    indicando nome e cognome, scuola di appartenenza, convegni a cui si intende partecipare.
• Il Certificato potrà essere ritirato all’uscita dei Convegni all’ingresso della Fiera, CASSA ACCREDITI.

PROGRAMMA IN AGGIORNAMENTO

Corsi