Online Ticket
Koinexpo

Koinè è un prestigioso evento fieristico dedicato alla filiera internazionale del settore religioso che si svolge nel quartiere fieristico di Vicenza: un appuntamento biennale caratterizzato da una particolare sinergia tra esposizione e spazi di riflessione, dibattito e formazione professionale. 
 

 

SCARICA IL FLYER VISITATORI

 


UN CONCEPT RIVOLUZIONARIO
Koinè nasce nel 1989 a Vicenza, per volontà della Fiera di Vicenza, della Diocesi e della Conferenza Episcopale. In una regione dove comunità ecclesiale e società civile hanno da sempre lavorato sinergicamente, contribuendo alla determinazione di un importantissimo patrimonio culturale e artistico per la Chiesa, il concept innovativo di Koinè si traduce fin dalla prima edizione in un evento fieristico, momento di aggregazione per filiera e clero, che affianca alla vetrina espositiva momenti di riflessione, dibattito e approfondimento dedicato alla liturgia e all’architettura degli edifici di culto. La scelta della biennalità è l’elemento che ha permesso a Koinè di detenere una leadership qualitativa e numerica circa i prodotti esposti, le mostre e convegni organizzati e i visitatori professionali raggiunti.
 

UN APPUNTAMENTO DA NON PERDERE
Koinè è la manifestazione fieristica italiana in grado di connettere in maniera esaustiva, privilegiata ed efficace il mondo della produzione e della distribuzione, del design e della liturgia. Per 3 giorni, i padiglioni espositivi di Vicenza si trasformano in un’agorà di business, network e formazione per espositori - aziende, artisti, artigiani, espressione del made in Italy e dell’eccellenza manifatturiera internazionale  - e per i key players della distribuzione e i punti vendita di riferimento internazionali, i rappresentanti del clero europeo e gli addetti ai lavori nel settore dell’adeguamento e della costruzione degli edifici di culto.

 

KOINÈ RICERCA. LABORATORIO DI IDEE E MOMENTO DI AGGIORNAMENTO
Koinè detiene un patrimonio di 30 anni di ricerca e dibattito sulle espressioni della Chiesa nel design delle suppellettili liturgiche e nelle evoluzioni dell’architettura degli spazi celebrativi, alla luce degli orientamenti tracciati dal Concilio Vaticano II. Fin dalla prima edizione, il Comitato Scientifico ha presentato un intenso programma di aggiornamento per progettisti, architetti, liturgisti e rappresentanti del clero, in collaborazione con la Conferenza Episcopale Italiana, attraverso mostre culturali, giornate di studio e workshop formativi.